incertezza in flessibiltà
Trasformare l’incertezza in flessibilità
Maggio 29, 2020
aprire la porta all'incertezza
Aprire la porta all’incertezza
Luglio 3, 2020

Sharing is caring!

Chi può trarre beneficio da un percorso di counseling?

Questo è il primo di una serie di post nel quale cercherò di rispondere a questa domanda, proponendovi situazioni comuni con le quali vi sarà facile identificarvi.

Vi è mai capitato di andare ad una festa e sentirvi a disagio e fuori posto; di giocare con vostro figlio dopo una giornata di lavoro e provare sensi di colpa per il poco tempo che gli dedicate; di passare un piacevole pomeriggio con un’amica e provare tristezza perché presto dovrete lasciarla

La nostra mente non si ferma mai e i pensieri sabotanti sono sempre pronti a partire all’attacco. Vi siete mai soffermati ad ascoltare ed osservare le storie che la mente racconta?

**

Mi guardo intorno, restando in disparte e mi sento invisibile.

Risate e voci, sguardi interessati e curiosi, ma io non ho nulla di interessante da dire, sicuramente riuscirei ad annoiare chiunque, non ho nulla da offrire.

Rimango bloccata in un angolo della stanza, mentre la festa continua. La mia mente spara a raffica, i pensieri ormai oscurano ogni cosa e non ho possibilità di connettermi con quello che succede intorno a me, con il presente.

**

Torno a casa dopo una giornata di lavoro e non vedo l’ora di riabbracciare mio figlio. Giochiamo insieme, seduti sul tappeto, sono felice di essere con lui.

Ma sono stata fuori tutto il giorno, lasciandolo con la baby sitter mentre lavoravo. Un lavoro che amo, che mi riempie di soddisfazione e di orgoglio, ma mi rende una cattiva mamma.

La mia mente mi porta lontana da qui, da questo momento insieme; mi impedisce di restare connessa con mio figlio, mentre i sensi di colpa aumentano e la felicità lascia il posto allo sconforto.

**

Ritrovo la mia cara amica dopo una lunga separazione, vivo all’estero e i momenti da passare insieme sono rari e preziosi.

Ma presto dovrò ripartire, chissà quando ci rivedremo, chissà quando avremo modo di brindare davanti a questo mare, di abbracciarci e guardarci negli occhi.

Smetto di ascoltare la sua storia e comincio ad ascoltare la mia, la storia che la mia mente mi racconta: devi ripartire, chissà quando vi rivedrete, torni al tuo paese adottivo dove nessuno è importante come lei.

**

Penso che ognuno di noi possa riconoscersi in almeno una di queste situazioni. Che ognuno di noi si sia travato ad ascoltare le storie che la mente racconta, allontanandoci dal presente e facendo perdere la connessione con quello che è importante.

Riuscire ad identificare e a gestire questi pensieri è un passo importante per vivere una vita più ricca ed appagante. Come tutti i cambiamenti e le trasformazioni, anche questo richiede un lavoro e un allenamento costante.

Un percorso di counseling è allenamento per la mente che, attraverso una serie di tecniche ed esercizi, può acquistare una nuova flessibilità e facilitare il cambiamento.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close