ruolo del counselor
Il ruolo del counselor, per saperne di più
Maggio 3, 2016
Cerchi asilo? Non in Australia!
Maggio 9, 2016
Show all

Aqua aerobics, non solo fitness!

Sharing is caring!

Sport, fitness, exercise…ecco tre parole del vocabolario australiano che non sono mai riuscita ad inserire nel mio. Che dire, i melbourniani sono ossessionati con l’esercizio fisico ed io per anni sono riuscita a tenermi fuori da questa folle mania.

Poi un paio di anni fa ho ceduto ed ho accompagnato la mia amica ad una classe di aqua aerobics. Dal momento in cui sono entrata in piscina e ho cominciato a saltare a suon di Abba con un gruppo di donne di ogni forma ed eta’, ho capito di aver trovato il mio sport, aqua aerobic for ever!

E’ venerdi mattina e siamo tutte qui. L’uso del genere femminile in “tutte” non e’ esattamente corretto in quanto, occasionalmente, si unisce al nostro gruppo anche uno sporadico “lui”. Il frequentatore maschio medio si aggira sui 70 anni, in genere ha un po’ di pancetta e un leggero imbarazzo che lo rende in qualche modo vulnerabile e di conseguenza attira sorrisi e parole di benvenuto. L’imbarazzo passa veloce e ogni IMG_6186“lui” si trasforma velocemente in una di noi!

E’ divertentissimo, ballare in piscina, a ritmo di Abba e altri tesori degli anni ’80! Insomma, rivivo la mia adolescenza, in costume, con un gruppo di signore di varie etnie.

Il titolo di matriarca del gruppo spetta sicuramente a Maria, una simpatica signora siciliana, che ci tenta con il suo caffè’ e pasta di mandorle. Maria vive a Melbourne dalla fine degli anni ’50 ma il suo inglese e’ molto limitato, mi racconta che ha sempre lavorato con italiani e non ha mai sentito il bisogno di imparare la lingua del paese adottivo. Ma benché’ non abbia dimestichezza con la lingua riesce ugualmente a comunicare con tutti, e spesso viene “sgridata” dall’insegnante per le troppe chiacchiere. Mi accoglie sempre con un abbraccio e un sorriso, “Ciao Barbarina”, mi dice e mi sento avvolgere da un calore nostalgico, mi ritrovo bambina a casa di mia nonna. Ma non c’e’ solo dolcezza in questa bella signora, con i suoi sguardi di fuoco riesce a tenere lontano gli schizzi che rovinerebbero la sua messa in piega e pur senza parole tutti sanno che vicino a Maria non si salta!

C’e’ Liz, scozzese, con l’aria aristocratica e molto molto “stylish“, quando salta in acqua lascia alle spalle il suo self-control e canta a squarciagola con Annie Lennox. E Camille, parigina tutto pepe, con la quale divido un piccolo segreto … abbiamo da poco scoperto che la canzone degli Abba e’ “Waterloo“, non “Wanna do” come abbiamo sempre pensato (e cantato!) noi!

Un angolo della piscina, nell’acqua bassa, e’ riservato al gruppo delle signore vietnamite, che non capiscono ma si adeguano; per loro le istruzioni sono del tutto superflue e seguono una routine particolare, fatta di qualche salto, sorrisi e cenni di saluto a destra e a manca. Ogni tanto una di loro mi prende la mano, o mi accarezza un braccio, facendo cenni con la testa come a confermare che siamo amiche, unite in quest’avventura acquatica.

La nostra insegnante sprizza energia da tutti i pori e nonostante capiti che la sua classe sia un pochino distratta, lei riesce a rimetterci in riga e spingerci a saltare un pochino più in alto.

C’e’ tanta allegria e complicità nel nostro gruppo di bagnanti. Ed e’ questa unione di donne, questi volti e corpi segnati dalla vita e dal tempo, che si abbandonano senza nessuna vergogna, che mi riempie di gioia ogni venerdì mattina. E nella mia gioia riesco anche a tonificare, come continua a ricordarmi la cara Maria!!!!

 

 

 

2 Comments

  1. Claudia ha detto:

    Anche io ho fatto acqua aerobics qua a Sydney per po’ ma diciamo che l’età media avanzata del gruppo mi ha fatto un po’ desistere!

    • BarbaraA. ha detto:

      Nel mio caso e’ proprio l’eta’ avanzata delle partecipanti che ha contribuito a farmi continuare! Negli ultimi anni ho cominciato a sentire la mancanza di donne più anziane, di quella generazione che, se fossi rimasta in Italia, avrebbe fatto parte della mia vita. Mamma, amiche di mamma, zie, vicine….insomma qui ho sempre e solo frequentato donne della mia generazione o più giovani. Con le signore dell’aqua aerobics non solo mi sento giovane, ma mi viziano anche 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close